audiolibro di Franco Festa

Il libro, “L’ultimo sguardo”, è stato pubblicato nel lontano 2008. Oggi si trasforma in un audiolibro grazie allo straordinario lavoro ed alla sensibilità dell’attore Paolo Capozzo, voce narrante. 

Una nuova veste per l’opera di Franco Festa, scrittore di origine irpina, che ha ottenuto già diversi riconoscimenti ed attestati per le sue precedenti pubblicazioni.

Oggi, per la prima volta, sperimenta le potenzialità dell’audiolibro che, si trova già sulle piattaforme di Audible ed Apple store. E su questo, giusto per rimanere in tema, possiamo ascoltare proprio la presentazione audio dello scrittore Franco Festa concessa a RadioCaroline.

Ne “L’ultimo sguardo” l’autore parla di Avellino degli anni sessanta. Un periodo particolare e caratterizzato da una vera e propria rivoluzione culturale e sociale. Si tratta di un giallo, sul filone del noir, scritto e costruito abilmente da Franco Festa attorno alla figura del commissario Melillo. Ne esce fuori un quadro illuminante di una città di provincia, perbene, sonnacchiosa, talvolta spenta. Ma solo in apparenza.

Una storia ricca di colpi di scena

«Ci sono regole d’ipocrisia che non si possono violare, passioni che non si possono esprimere. Miserie private quante ne volete, infinite, ma tutto sparisce, tutto si cancella, nel pacchetto di dolci con il nastrino del Bar Diana, nei saluti domenicali, alle 12, davanti alla Chiesa del Rosario. Carla è meglio dimenticarla, sarebbe stato meglio che non ci fosse mai stata». Ma la storia è ricca di colpi di scena e tutta da scoprire. Anzi, in questo caso da ascoltare. 

Chi è Franco Festa

Franco Festa ha 74 anni. Vive ad Avellino. E’ sposato ed ha due figli. Per molti anni ha insegnato matematica e fisica, concludendo la carriera come Preside. 

Ha scritto sette romanzi: “ Delitto al Corso”(2004), vincitore del premio nazionale ”Delitto d’autore”; “La quinta notte” (2006); “L’ultimo sguardo” (2008); “La verità dell’ombra” (2010); “Il respiro del male”(2012), “Il confine dell’oblio (2015) e l’ultimo “La scoperta del doppio”, tutti con protagonista il commissario Mario Melillo e pubblicati dalla “Mephite”. Centro delle imprese del commissario Melillo una città di provincia, meridionale: Avellino. E in questo filone Noir è riuscito a descriverne in modo impeccabile tutte le trasformazioni dal dopoguerra e fino agli anni ottanta. Con luci e molte ombre.

Con “La ragazza della sala 4”  è stato coautore, insieme a Franco Arminio, Marco Ciriello e Emilia Cirillo,  del volume “Le frane ferme”. Altri suoi racconti hanno vinto diversi premi nazionali. Collabora a “Il Mattino” sul quale sono state pubblicate a puntate alcune delle storie del commissario Matarazzo.  Ha scritto un atto unico teatrale: “Tunnel”.

Tutte le curiosità dell’audiolibro

L’audiolibro “L’ultimo sguardo” è disponibile su tutte le piattaforme on line al costo di euro 5,99. Paolo Capozzo, attore di teatro, è la voce narrante. Le musiche sono di Kevin Mcleod. Per realizzarlo sono state necessarie ben sette ore di registrazione presso lo studio Qzone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *