L’Italia si conferma leader mondiale per la produzione dei super yacht. Lo rileva il report elaborato dal centro studi di Confindustria.

Nel 2020 in Italia avviata la realizzazione di 407 case galleggianti oltre i 24 metri di lunghezza su una richiesta totale di 821 imbarcazioni. Turchia e Paesi Bassi posizionati al secondo e al terzo posto, ma con numeri molto più ridotti.

Il giro di affari sfiora i cinque miliardi di euro. I dati sono contenuti sul “Monitor” della Confindustria, sezione nautica, e sono stati elaborati in collaborazione con la fondazione Edison e con l’associazione Assilea.

Soffre il settore del turismo collegato alla nautica: le società che operano nel charter nautico segnano una flessione di oltre 80 percento. Regge la produzione della nautica da diporto, con il 70 percento delle aziende che vede la ripresa in crescita nel 2021, mentre il 7 percento prevede una contrazione per i prossimi mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *