Le nuove rotte dei profughi che solcano l’oceano Atlantico per approdare alle isole spagnole.

E’ la nuova emergenza che sta interessando soprattutto le popolazioni dell’Africa continentale, spinte a prendere il mare per tentare la salvezza in Spagna con sbarchi continui a Tenerife.

Il ministero dell’Interno spagnolo annuncia che nel 2020 sono sbarcati 23.000 immigrati, contro i 2.600 del 2019 e dichiara l’emergenza.

Nelle utime ore sulle rive delle Canarie sono giunti 43 migranti, di cui una donna e 17 minorenni. Purtroppo per quattro di loro non c’è stato nulla da fare.

Tre sono morti in mare ed uno è riuscito a raggiungere la riva, ma è morto subito dopo per arresto cardiaco.

Secondo l’Onu l’instabilità politica ed economica che regna nel Sahel favorisce la migrazione verso le aree del continente ritenute più sicure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *