Pompei – La giovane di 24 anni rinvenuta cadavere nel cortile di un condominio a Pompei, in provincia di Napoli, sarebbe morta per suicidio. Le indagini avviate nel pomeriggio del 29 aprile scorso conducono decisamente verso quella direzione, contrariamente alla prima ipotesi, orientata alla violenza sessuale con successivo omicidio.

La ragazza era stata ritrovata nel pomeriggio del 29 aprile ed alcuni elementi avevano fatto pensare ad un sequestro a scopo di violenza sessuale, finito con l’omicidio. A questo punto si fa strada l’ipotesi che la 24enne si sia lanciata da un balcone e che sia morta dopo l’impatto violento con il suolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *