Salerno – Giro di appalti pilotati: con questa accusa la squadra mobile di Salerno ha eseguito dieci ordinanze restrittive della libertà personale nei confronti di altrettanti cittadini, che secondo la Procura della Repubblica presso il tribunale di Salerno avrebbero partecipato a vario titolo al disegni criminoso. In totale gli ingadati sarebbero 29.

Agli arresti domiciliari è finito anche il consigliere regionale Giovanni Savastano, eletto con la lista di “Campania libera”, già assessore alle politiche sociali al Comune di Salerno.

L’inchiesta, condotta dalla locale Procura guidata da Giuseppe Borrelli, riguarda le modalità di partecipazione di alcune cooperative alle attività di manutenzione ordinaria e conservativa nel Comune di Salerno. Il presidente delle cooperative, Fiorenzo Zoccola, è stato arrestato.

Misure restrittiva emessa anche nei confronti di un dirigente del settore ambiente del Comune di Salerno. A Savastano e a Zoccola sarebbe stata contestata anche la corruzione elettorale.

Gli indagati dovranno rispondere di associazione per delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *