Messina – L’attesa è terminata: i treni ad alta velocità “Frecciabianca” di Trenitalia sono giunti in Sicilia e stanno effettuando numerose corse prova in attesa del viaggio inaugurale che dovrebbe tenersi il 20 ottobre 2021.

Senza particolari esaltazioni si tratta di un momento storico per i trasporti in Sicilia, drammaticamente lenti, poco penetranti nei territori ed arretrati anche tecnologicamente.

I convogli stanno percorrendo le tratte da Messina a Palermo e da Messina a Catania, raggiungono la velocià massima di 200 chilometri//orari e devono rispettare le coincidenze con gli altri treni perché il collegamento è effettuato con il binario unico.

Il treno è composto da otto carrozze, di cui due di prima classe, ed è trainato da un locomotore E464 con carrozzeria del Frecciabianca.

L’obiettivo è quello di collegare Palermo con Roma in 7 ore e mezza. Sono ancora in corso i lavori per il raddoppio della linea ferrata tra Messina, Catania e Palermo e solo al completamento sarà possibile ridurre ulteriormente i tempi di percorrenza.

Il Frecciabianca dovrebbe fermare nelle stazioni di Caltanisetta e di Enna. I convogli pare siano stati trasferiti in Sicilia intorno al 20/22 settembre scorso seguendo, naturalmente, le modalità utilizzate per gli altri treni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *